Si guarda anche ai di fuori nei nostri confini nazionali quando si parla di gioco e di casino online con bonus anche perchè ci piace vedere come sono diverse le teste che frequentano questo settore ed anche le teste che studiano, dirigono e mettono in pratica le normative che regolano in altri Paesi il settore ludico, in tutti i suoi comparti. Qui, ora, si vorrebbe parlare dei Daily Fantasy Sports e di una normativa che è stata proposta nel luglio 2016 e che sta entrando dopo circa sei mesi nel Maryland: posto alquanto lontano ed assai differente dalla nostra realtà italiana.
Il controllore di Stato che aveva proposto la norma di cui si vuole disquisire, ha annunciato il suo arrivo defitivo sul mercato confermando che questo segmento del gioco, appunto i Daily Fantasy Sport online, è una presenza significativa nel Maryland ed è per questo motivo che è giusto che vi siano norme precise da rispettare per garantire che i giochi siano quelli giusti, e sopratutto che gli abusi concorrenziali siano dichiarati fuori limite e che vengano pagate e riscosse le appropriate imposte per questi DFS.
Tanto per fare un quadro generale, si può dire che la norma innovativa affronta questioni relative alla protezione dei consumatori ed assomiglia alle regole vigenti in altri stati americani: viene stabilito, tra le misure previste, che i partecipanti devono avere ovviamente almeno 18 anni ed agli atleti è vietata la partecipazione a concorsi relativi ai loro sport. E’ vietata la partecipazione anche ai dipendenti di società che operano nel segmento DFS ed altri che sono connessi con le aziende dello stesso ramo. Nessuna gara di questo segmento può coinvolgere college o sport amatoriali.
Le società DFS sono obbligate e identificare i giocatori di grande esperienza ed i partecipanti sono limitati ad un deposito massimo di 1000 dollari al mese: qualora siano in grado di permettersi perdite potenziali più alte possono chiedere limiti diversi. Gli operatori di questo settore non possono estendere il credito ai partecipanti e devono tenere conto del giocatore singolo dalla cassa operativa ed avere una riserva per pagare i potenziali vincitori.
Fattore importantissimo: ci sono limiti nelle attività di marketing che assolutamente vietano la rappresentazione di minori o studenti in contesti scolastici. La normativa in uscita si applica solo ai concorsi DFS e non ai concorsi di fantasy sports di lunga durata, che coinvolgono una stagione intera. Nello scorso 2012, il Maryland aveva approvato in realtà una legge che legalizzava già i Daily Fantasy Sport a premi, ma l’anno scorso alcuni legislatori statali hanno voluto però rivedere la questione in toto poichè temevano che questa potesse essere sottoposta ad un referendum in tutto lo Stato: ma ciò non è accaduto.
Anche nello Stato della Pennsylvania, per quanto riguarda i casino dal vivo, i tempi sono maturi per l’introduzione del gioco online: quindi lo stesso ed i DFS avranno le porte aperte anche se non ci sarà il poker online, mentre a trovare spazio saranno i casinò games e le lotterie online. Il programma futuro dovrebbe essere quello di introdurre una legislazione che modifica la Pennsylvania Race Horse Development and Gaming Act per consentire all’industria dei giochi di continuare ad evolversi e rimanere, sopratutto, competitiva in modo responsabile. La componente del gioco online genererà 125milioni di dollari nello Stato per l’esercizio in corso.