Il Governo ha cominciato una serie di ipotesi per regolare i compensi tramite voucher, un argomento particolarmente d’attualità come abbiamo visto ieri a proposito del referendum abrogativo, bocciato dalla Consulta.

Il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha annunciato nuove norme sull’uso dei buoni: “Bisogna impedire un uso distorto dei voucher, il Governo studierà come tornare alle finalità originarie”. Le ipotesi sono diverse, le più realistiche potrebbero riguardare una restrizione dei settori dove sarà possibile utilizzarli e quote massime oltre le quali non è possibile ricevere pagamenti tramite voucher.

Un’idea che sta trovando buoni riscontri è quella di limitare i numeri di “voucheristi” in un numero proporzionale ai dipendenti a tempo indeterminato in un’azienda. Per quanto riguarda i settori, invece, ci sarà uno studio specifico e, più che altro, la norma servirà a vietare l’uso dei voucher in determinati campi come, ad esempio, i cantieri edilizi.