Non ha usato giri di parole, Matteo Salvini, per dire la sua sulla situazione immigrazione in Italia. Il leader della Lega Nord si è scagliato contro gli irregolari e, soprattutto, col Prefetto Marcone (capo del dipartimento immigrazione del ministero dell’Interno) che aveva proposto di imporre ai Sindaci di tutta Italia una quota di immigrati da ospitare nei rispettivi Comuni.

“Gli immigrati clandestini vanno salvati in mare, poi devono essere scaricati sulle spiagge. E poi rimandati indietro dopo aver dato loro delle noccioline e un gelato”, ha dichiarato Salvini a “La Zanzara”, intervistato da Cruciani. Il politico ha poi continuato: “L’Italia non può ospitare tutta l’Africa. Marcone fa rima con barcone, dovrebbe dimettersi subito. Un prefetto dovrebbe garantire la sicurezza del territorio e invece lui si preoccupa di portare casini in giro per l’Italia. Aiuta i delinquenti e favorisce l’immigrazione clandestina”.